Italiani e i pagamenti online, una ricerca ci svela cosa preferiscono

Italiani e i pagamenti online tante le novità, una recente ricerca web rivela che il 67% li preferisce rispetto ai contanti

È stata pubblicata una ricerca sul rapporto degli italiani e i pagamenti online. Quello che viene fuori è molto interessante soprattutto per chi come me lavora in una banca online.

Prima di tutto sfata un mito. Solo il 20% degli italiani preferisce pagare in contanti, il 67% è favorevole al pagamento elettronico con l’eliminazione, però, delle commissioni sui pagamenti.

Le analisi sono state condotte da T – Voice su più di 48 mila testi in lingua italiana riguardanti il tema pagamento in contanti presenti sul web e sui principali social nel periodo tra il 15 e il 30 giugno. Negli schemi presentati si vede molto chiaramente che gli italiani si stanno confrontando su questo tema facendolo diventare virale. I temi affrontati sono:

  • Abolizione del pagamento tramite contante
  • Incentivi per il pagamento elettronico
  • Utilizzo dei pagamenti detti smart pay

Cosa preferiscono gli italiani

L’analisi del web ci rivela che il 45% degli italiani utilizza la carta di credito o di debito per pagare, il 35% tramite app mobili quindi attraverso smartphone. Solo il 20% utilizza per lo più i contanti.

Ne ho parlato in altri post, la lotta al contante è il tema del momento e questa ricerca ne ha affrontato anche i termini. Ebbene veniamo alle tendenze, il 67% degli italiani sul web ritiene che dovrebbe essere eliminato o comunque fortemente ridimensionato. Favorevole all’uso il 33%.

Una lotta di civiltà

Le opinioni in merito sono diverse. Oltre che arginare l’evasione fiscale secondo alcuni utenti potrebbe essere utile per avviare il paese verso una nuova digitalizzazione. Dopo la bancarotta del colosso tedesco Wirecard, però, l’andamento dei giudizi nell’ultima settimana di giugno è un po’ cambiato con un aumento dei contrari nei confronti del pagamento on line. Un andamento, comunque, fisiologico vista la vicenda.  

fonte: wallstreetitalia.it


Rispondi